Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Alessandra Veccia

Alessandra Veccia pone la figura femminile al centro della propria riflessione e ricerca pittorica. Nella sua arte il corpo si fa mezzo espressivo per collegare mondi lontani e trascendentali, terreno di battaglia dove si scontrano ragione ed emozione. Le figure si stagliano su sfondi uniformi e la scena è a volte arricchita da oggetti o elementi che assumono il valore di simbolo che arricchisce il significato della composizione. Corpi femminili sinuosi e elegantemente rappresentati nei dettagli appaiono fortemente evocativi e supportano il senso di una narrazione a volte criptica, ma di impatto visivo immediato e coinvolgente.

C’è una caratteristica che accomuna tutti i personaggi dell’opera della pittrice, ed è la bellezza dei corpi perfettamente disegnati nei tratti anatomici, sia nelle snelle forme femminili che nelle vigorose definizioni muscolari dei soggetti maschili: ciò deriva dai suoi studi sulla tecnica della pittura barocca e della ritrattistica.

Artista autodidatta usa in modo moderno la tecnica dell’olio su tela, che le permette di approfondire la sua ricerca a livello segnico e cromatico. La tavolozza è ricca di tonalità brillanti che si giustappongono con armonia sulla tela, occupata con l’autorevolezza di figure nette e di oggetti metaforici che alludono a uno spazio mentale. Nella lettura del suo lavoro non si può non evidenziare come l’artista lasci aperto un interrogativo, una meditazione esistenziale, soprattutto là dove le figure sono rappresentate di spalle o con gli occhi nascosti. Così infatti Alessandra Veccia rivela la sostanziale impossibilità di penetrare nei recessi più profondi dell’animo umano, quindi anche il senso acuto della nostra solitudine e l’illusoria precarietà del nostro vivere sociale.

Prof. Paolo Levi

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.